Comune di Torino. Finanziamento a fondo perduto fino al 100% per la realizzazione di azioni di street actions a cura di giovani torinesi nell’ambito del progetto europeo “Food Wave: Empowering Urban Youth for Climate Action”.

Comune di Torino, finanziamento Food Wave: empowering urban youth for climate action

Sintesi

Area Geografica: Piemonte
Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 20/09/2021
Beneficiari: Associazioni/Onlus/Consorzi
Settore: Servizi/No Profit
Spese finanziate: Consulenze/Servizi, Promozione/Export, Attrezzature e macchinari
Agevolazione: Contributo a fondo perduto

Descrizione completa del bando

Il Comune di Torino | Città di Torino prevede la realizzazione di azioni ed eventi a carattere comunicativo, e partecipativo, e formative in particolare:

Linea A) Street Actions nella Città con particolare attenzione alle periferie e prioritariamente in nelle Circoscrizioni n. 6 e n. 7 individuate come aree privilegiate di intervento del progetto “Food Wave: Empowering Urban Youth for Climate Action”

Linea B) Azioni di sensibilizzazione e formazione (workshop e webinar) sui temi del diritto al cibo e al medio ambiente con il supporto metodologico della Global Education.

Soggetti beneficiari

Per entrambe le sezioni, A e B, il Comune di Torino – si avvale dell’avviso pubblico in oggetto indirizzato a giovani di età compresa tra i 15 e 35 anni al fine di individuare attivisti e Associazioni di Giovani presenti sul territorio impegnati sui temi del progetto.

Possono candidarsi per l’assegnazione dei contributi le associazioni di giovani, le associazioni giovanili professionali e di rappresentanza di categorie economiche, i comitati organizzatori di eventi,  i gruppi informali costituiti da giovani di età compresa tra i 15 e 35 anni attivi nel territorio della città di Torino o sezioni “Giovani” di associazioni più articolate.

I gruppi informali potranno ricevere il contributo in caso di valutazione positiva, a condizione di costituirsi in un nuovo soggetto giuridico qualificabile come:

  • Ente del Terzo Settore (ETS)
  • Altro soggetto associativo senza scopo di lucro

Non sono ammesse associazioni politiche e sindacati. Non sono ammessi soggetti profit.

Tipologia di interventi ammissibili

Linea A

Progetti di realizzazione partecipativa e comunitaria di street-actions, che avranno la finalità di coinvolgere e sensibilizzare l’intera popolazione e, in particolare, le giovani generazioni, sull’importanza che rivestono pratiche, stili di vita e sistemi alimentari sostenibili nella mitigazione dei cambiamenti climatici. Possono essere considerate Street Actions:

  • pranzi, cene e picnic comunitari, show cooking collettivi, cucine comunitarie temporanee
  • azioni di orticultura urbana e con orti mobili, temporanei e condivisi
  • urbanismo tattico, passeggiate urbane, flash mob e parate, performance artistiche
  • opere di arte pubblica e relazionale, installazioni, prodotti artistici collettivi, laboratori comunitari

Possono essere iniziative temporanee, pop-up con durata limitata di tempo e spazio, oppure interventi permanenti e trasformativi (es. murales, riuso di spazi pubblici), la cui durata dipenderà dalla tipologia del format che verrà realizzato.

Le proposte potranno realizzarsi sia in piazze, strade, aree pubbliche già oggetto di politiche e azioni della Città di Torino, che in nuovi spazi urbani che rispondano agli obiettivi dell’avviso.

Linea B

Progetti per azioni di sensibilizzazione e formazione, workshops, laboratori, webinar, rivolti al target giovanile del progetto dai 15 ai 35 anni, in contesti informali su tematiche legate al diritto al cibo e alla mitigazione delle questioni ambientali con il supporto metodologico della Global Educations.

Possono far parte dei programmi dei progetti:

  • workshop su tematiche sulle sfide globali (cambiamenti climatici/riduzione dei rifiuti/deforestazione e utilizzo del territorio/conservazione della biodiversità)
  • esperienze pratiche legate alla catena del cibo, laboratori di cucina sostenibile, orti urbani
  • visite di campo ad iniziative e buone prassi sul cibo e al suo vincolo con il cambiamento climatico
  • comunicazione social, realizzazione video/Web radio
  • aspetti occupazionali, sistema del cibo sostenibile e nuove professioni “green”

Le proposte dovranno realizzarsi in quartieri periferici, ed in particolare le Circoscrizioni n. 6 e n. 7 e coinvolgere prioritariamente giovani migranti, con minori opportunità educative (Giovani che Non Studiano e Non Lavorano – NEET) e/o economiche, sociali, aggregative.

In conformità alla normativa europea e della Città di Torino in materia di ammissibilità delle spese e, in particolare, per quanto riguarda il Programma DEAR, ai fini del presente Avviso sono ammissibili i costi diretti riconducibili alle seguenti categorie:

  1. costi di personale;
  2. costi di beni e servizi;
  3. costi per locazione di beni (es. beni mobili, attrezzature e macchinari, hardware e licenze d’uso per software, mezzi di trasporto, canoni per l’affitto di locali/spazi dedicati esclusivamente allo svolgimento delle attività di progetto);
  4. costi per l’acquisto di beni di consumo, qual materie prime, semilavorati, prodotti finiti;

iii. costi per l’acquisizione di servizi/prestazioni professionali di terzi;

iv: costi per la promozione e comunicazione del progetto.

  1. Altri costi diretti:
  2. costi di trasporto (es. rimborso biglie” metropolitana, bus, etc.);
  3. costi di funzionamento e gestione (es. illuminazione, spese telefoniche e collegamenti telematici, etc.)

iii. le spese per la costituzione della Associazione, in caso di gruppi informali

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di € 17.000,00

Per la Linea A saranno messi a disposizione contributi da un minimo di 1.500 euro ad un massimo di 5.000 euro a totale copertura dell’idea progettuale, per un massimo complessivo di 25.000 euro. Il contributo può coprire fino al 100% dei costi ammissibili per la realizzazione della proposta

Per la Linea B saranno messi a disposizione contributi da un minimo di 1.000 euro ad un massimo di 5.000 euro a copertura massima del 90% dell’idea progettuale, per un massimo complessivo di 17.000 euro.

Scadenza

Invio domande entro entro lunedì 20 settembre 2021, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

📥 Scarica qui la sintesi completa

Per maggiori informazioni
Donatella Cagnin
Area commerciale & Incentivi
Cell. 371 376 8847
email: d.cagnin@uomoeambiente.com

 

Cerchi un bando come quello pubblicato dal Comune di Torino?
Consulta le altre opportunità per la tua impresa