Pubblicata la guida INAIL e il modulo aggiornato

L’INAIL ha reso disponibile il nuovo modello OT23 anno 2021 di riduzione del tasso medio per prevenzione insieme alla guida aggiornata relativo agli interventi migliorativi adottati dalle aziende nel corso del 2020.

La domanda di riduzione può essere richiesta a prescindere dall’anzianità dell’attività lavorativa e va inoltrata telematicamente entro il 28 febbraio 2021.
Ne dà notizia l’INAIL con la Nota operativa n. 8438 del 9 luglio 2020.

Modello OT23 anno 2021: la riduzione del tasso

L’agevolazione si rivolge alle aziende che abbiano effettuato interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli previsti dalla normativa in materia. Tali aziende hanno la possibilità di ottenere la cd. oscillazione del tasso per prevenzione, ossia uno sconto riconosciuto dall’INAIL sul premio da versare.

La riduzione del tasso è riconosciuta in misura fissa, come di seguito specificato:

  • fino a 10 lavoratori, la riduzione è del 28%;
  • da 11 a 50 lavoratori, la riduzione è del 18%;
  • da 51 a 200 lavoratori, la riduzione è del 10%;
  • oltre i 200 lavoratori, la riduzione è del 5%.

Le categorie degli interventi di prevenzione del Mod. OT23/2021 sono suddivise in:

  • CATEGORIA A: prevenzione degli infortuni mortali (non stradali)
  • CATEGORIA B: prevenzione del rischio stradale;
  • CATEGORIA C: prevenzione delle malattie professionali
  • CATEGORIA D: formazione, addestramento e informazione
  • CATEGORIA E: misure organizzative per la gestione dell salute e sicurezza;
  • CATEGORIA F: gestione delle emergenze e DPI;

Rispetto allo scorso anno, il nuovo modello è interessato da numerose novità che si riepilogano di seguito:

  • sono semplificate le modalità di attribuzione dei punteggi differenziati in funzione dell’ampiezza dell’ambito dell’intervento o del diverso riferimento tariffario;
  • sono introdotti nuovi interventi volti a intercettare le situazioni di pericolo che possono determinare infortuni gravi anche con esito mortale ed eliminati altri di minore efficacia prevenzionale;
  • non sono più previste differenziazioni di interventi sulla base dei parametri trasversale/settoriale e generale/non generale;
  • per il 2021 viene meno la condizione per la quale determinati interventi (generali) devono essere attuati su tutte le Posizioni assicurative territoriali (Pat) dell’azienda. Tale condizione rimane invece valida nel caso della categoria delle misure organizzative per la gestione della salute e sicurezza;
  • viene riconosciuta a un maggior numero di casi l’estensione a più anni dell’arco di validità di interventi particolarmente significativi, purché risulti evidenza del mantenimento e della continuità di attuazione degli stessi nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda.

Ad ogni intervento è attribuito un punteggio e per poter accedere alla riduzione del tasso medio di tariffa è necessario aver effettuato interventi tali che la somma dei loro punteggi sia pari almeno a 100.

Contattaci per verificare quali degli interventi possono essere realizzati per la tua azienda o per una consulenza per la redazione della documentazione necessaria.

 

Allegati e Link utili:

Per maggiori informazioni: Area commerciale & Incentivi – 800.035.442 int. 2